Le Acque Minerali: classificazione, caratteristiche, infanzia

Classificazione delle “Acque Minerali”

In funzione del contenuto di minerali, le acque vengono classificate in:

Minimamente Mineralizzate

Residuo Fisso da 0 a 50 mg/l

Oligominerali

Residuo Fisso da 50 a 500 mg/l

Mediominerali

Residuo Fisso da 500 a 1500 mg/l

Minerali

Residuo Fisso oltre i 1500 mg/l

Definizione delle “Acque Minerali” (Direttiva CEE 80/777)

L’Acqua Minerale Naturale è un’acqua che:

ha origine profonda e protetta

è confezionata all’origine

ha caratteristiche chimiche costanti

ha purezza batteriologica originaria

questa è la sostanziale e importantissima differenza tra le Acque Minerali e le “Acque da Bere" per le quali la legge consente la purificazione attraverso la filtrazione in laboratorio

ha effetti favorevoli alla salute

Image

Cos'è il Residuo fisso?

La leggerezza dell’acqua minerale non dipende dalla maggiore o minore quantità di gas (anidride carbonica) contenuta (disciolta naturalmente o aggiunta) bensì dalla quantità di sali minerali disciolti. La quantità di sali disciolta in un litro d’acqua viene definita scientificamente Residuo Fisso a 180°.

Meno sono i sali minerali contenuti, più l'acqua risulta leggera 

Per capire quanto un’acqua è leggera basta guardare l’etichetta. Obbligatoriamente vi deve essere riportato il Residuo Fisso a 180° misurato in milligrammi per litro (mg/l). Più il residuo fisso è basso, più l’acqua è leggera.

pH e durezza dell'acqua

Il Ph indica il grado d’alcalinità o d’acidità dell’acqua. Da 0 a 7 siamo nel campo acido, mentre oltre 7 siamo nel campo alcalino.
Un buon pH per l’acqua è compreso tra 7 e 8.
La durezza che si esprime in gradi francesi (F) indica la presenza di calcio e di magnesio nell’acqua. In altri termini indica se un’acqua e più o meno calcarea.
In base alla normative CEE le acque con durezza inferiore ai 30° F sono considerate “dolci”, vale a dire poco calcaree. Queste acque sono indicate per chi soffre di disturbi renali causate dall’eccessiva presenza di calcio e magnesio nell’organismo.
Image

Acque minerali: quali sono quelle adatte ai neonati?

Secondo i pediatri, le Acque Oligominerali sono le più adatte per i neonati purché abbiano i requisiti indicati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS):

la sorgente deve essere a un'altezza non inferiore ai 500 metri slm

ammoniaca, nitriti e metalli pesanti devono essere assenti

il contenuto di sodio deve essere < di 20 mg/l

il contenuto di fluoro deve essere < di 1,50 mg/l

il contenuto di nitrati deve essere > di 5 mg/l

il contenuto di calcio deve essere < di 100 mg/l

logo acqua drink distribuzione perugia terni arezzo acqua in boccioni

ACQUA DRINK snc
Zona Industriale Ovest
Bastia Umbra (Pg)

Tel / Fax 075 8012800
info@acquadrink.it

Acqua Drink - SGQ Certificato a fronte della Norma UNI EN ISO 9001:2015. Accredia Quasar Certificazione Srl wi watercoolers italia acqua drink
SGQ certificato a fronte della Norma UNI EN ISO 9001:2015

Questo sito fa uso di cookies anche di terze parti. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookies.